Diamo una mano all'autismo

Dare una mano all’autismo significa accogliere chi ha questa sindrome e aiutarla ad orientarsi sui prodotti  a scegliere e sentirsi a proprio agio all’ interno di un attività commerciale o artigianale.

Una mano si allunga per dare il benvenuto ma non significa che sarà stretta perché chi ha l’autismo ha anche difficoltà sensoriali quindi il conTATTO fisico può diventare un problema.

L’opuscolo che trovate in fondo a questa pagina vi aiuterà nell’accoglienza delle persone autistiche e vi darà alcune indicazioni per comprendere come meglio valorizzare le proposte commerciali al fine che siano accessibili anche a chi ha la sindrome autistica.

Si tratta di un tema culturale importante perché permette di riconoscere le persone autistiche come persone che possono essere incluse nella società se solo si hanno gli strumenti  per accoglierle conoscendo le loro  peculiarità i loro bisogni e riconoscendo i propri limiti nel relazionarsi con loro.

Insieme alla brochure sarà dato un adesivo che applicato sulla vetrina del negozio consentirà alle persone autistiche e i loro familiari di potervi accedere in tranquillità e di trovare un ambiente preparato ad accogliere le loro esigenze specifiche.

Ai negozi che aderiranno all’ iniziativa sarà fornita una brevissima formazione spiegando dettagliatamente alcuni passi dell’opuscolo oltre ad alcuni approfondimenti che saranno necessari e richiesti dagli interessati.

Tutte le attività commerciali che hanno sede a Milano oltre a quelle che risiedono in zona 2, se interessate, possono contattarci per avere maggiori informazioni compilando il seguente modulo:

    Il progetto

    Un progetto per aiutare le persone ad affrontare l’impatto della crisi pandemica, con un supporto alla gestione dei sentimenti individuali e un orientamento alla costruzione di relazioni interpersonali accoglienti e funzionali, con particolare attenzione alle famiglie in condizioni di fragilità.

    L’obiettivo è la riparazione almeno parziale dei danni provocati dal COVID a livello di relazioni sociali, per la costruzione di un contesto comunitario solidale.

    Grazie al cofinanziamento di Fondazione di Comunità Milano stiamo potenziando le attività educative a favore di persone autistiche, in una prospettiva di inclusione e accoglienza che coinvolgerà il quartiere, facendo riferimento al parco pubblico di villa Finzi a Milano, dove l’Ortica ha sede nella “Casa Solidale”.

    Il progetto è iniziato il 15-6-21 e avrà la durata di 12 mesi

    Con il contributo di

    ©2021 Associazione L'Ortica - Tutti i diritti riservati

    Log in with your credentials

    Forgot your details?