Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

FORGOT YOUR DETAILS?

LA NOSTRA STORIA


La nostra Associazione nasce nel 2010 su impulso di alcune famiglie ed alcuni educatori che vogliono costruire un futuro alternativo per i ragazzi adolescenti affetti da autismo ed altre disabilità.

Ben consapevoli che l’offerta di presa in carico, soprattutto allora, fosse scarsa e standardizzata, decidono di avvalersi di un progetto fortemente sostenuto dal Comune di Milano, relativo al “Progetto individuale per la persona disabile” ex art. 14 legge 328/2000.Durante un incontro a cui partecipò il Prof. Croce si evidenziò quanto fosse importante la valorizzazione di un progetto individuale strumento necessario attraverso il quale assicurare il Benessere complessivo della Persona con disabilità tenendo presenti i suoi interessi, le sue potenzialità e le sue esigenze.

L’articolo 7 comma 1  lett. F) della L:r. 3/2008 prevede che “Le persone che accedono alla rete dell’unità di offerte sociali e socio sanitarie hanno diritto a  f) essere prese in carico in maniera personalizzata e continuativa ed essere convolte nella formulazione dei relativi progetti.

A seguito dell’ottenimento di un contributo da parte della Fondazione Cariplo e al sostegno della ditta SIA grazie alla socia Renata Zancanella che ha sempre sostenuto la mission dell’Associazione, dopo due lunghi anni di pellegrinaggio siamo riusciti a prendere in affitto uno spazio in zona 2° Milano in Via Marco Aurelio 46.

IL 2 DICEMBRE 2012 furono inaugurate le nuove attività e furono attivati i primi laboratori di tessitura a mano, di pittura e manipolazione della creta.Successivamente vennero introdotti laboratori della tintura della lana con sostanze naturali e il laboratorio di cucina e del pane.

FOTO1


Tra i nostri sostenitori l’Associazione Arcobaleno Centro Salesiano di Milano

i cui associati hanno beneficiato una volta la settimana dei pranzetti preparati dai nostri ragazzi e ragazze  durante il laboratorio di cucina.

Nell’ inverno del 2014 abbiamo organizzato insieme una mostra artistica e fotografica e alcuni workshops sulla tessitura

FOTO2

http://www.arcobaleno-salesiano.it/


 

La nostra presenza si è radicata sul territorio milanese, attraverso l’organizzazione di incontri sull’ autismo in collaborazione con l’Associazione Abili nell’Apprendere (www.abilinellapprendere.org)e il Comune di Milano in zona 1,2,3,5,6,7 e 9.

   FOTO3RID2                             FOTO4RID2                             FOTO5RID2


Nel 2013 si sono attivate le prime collaborazioni con associazioni e cooperative. Con la Cooperativa Comin grazie al contributo della Fondazione Vismara, abbiamo realizzato  il” teatro per i genitori “e il laboratorio musicale “SUONORISUONOSONO.

www.comin.org

FOTO7                FOTO6                 FOTO8


Nel frattempo nuove famiglie si sono aggiunte per prendere posto di quelle che hanno deciso per motivi economici di iscrivere i loro figli in percorsi accreditati dal Comune di Milano quindi in centri diurni e centri socioeducativi. accreditati. Bisogna specificare che non abbiamo mai beneficiato di un aiuto economico dagli enti preposti, pertanto tutte le attività sono sempre state a carico delle famiglie molte delle quali hanno per motivi comprensibili deciso di rivolgersi ad enti accreditati in cui potevano lasciare i figli senza alcun costo.Purtroppo questo ha portato allo scioglimento del gruppo originario che si era formato e ad un continuo turn-over dei partecipanti.Abbiamo sempre più preso consapevolezza di che cosa occorre per garantire un futuro per questi ragazzi e ragazze ovvero un impegno da parte delle famiglie che riescono a riconoscere in loro dei TALENTI e  la possibilità di frequentare spazi NUOVI e INCLUSIVI  offrendo l’opportunità di realizzare manufatti di buona qualità. Il nostro obiettivo principale era realizzare  un progetto continuativo che tenesse conto delle capacità e che prevedesse un inserimento lavorativo REALE e INCLUSIVO.Ecco perché abbiamo coinvolto anche alcune scuole e alcuni compagni dei ragazzi e ragazze che frequentano i nostri laboratori. bea

 


Purtroppo però nel 2014 i nostri fondi sono finiti e non avendo più la possibilità di pagare un affitto,ci siamo attivati per trovare nuovi spazi. Abbiamo partecipato ad un bando per l’assegnazione di alcune stanze a Villa Finzi su un progetto laboratoriale per persone con autismo, che però è stato assegnato ad un altro ente. Abbiamo presentato ricorso ed abbiamo vinto.Nel frattempo abbiamo trovato ospitalità presso l’Associazione Spazio Nautilus   che ci ha messo a disposizione la sua sede, ma che si occupa di Sindrome di Asperger. Infatti molte delle attività che abbiamo proposto non hanno trovato riscontro presso i ragazzi che frequentano il centro.  A settembre ci  siamo trasferiti presso un’altra struttura in comodato d’uso, in via Oxilia 19 a Milano, in attesa che il Comune di Milano ci aiuti nell’ottenimento di nuovi spazi riconoscendo così l’importante opera che stiamo prestando a tutta la comunità..

OXI1RID520           OXI2RID520


I nostri laboratori sono aperti a tutti coloro che ne fanno richiesta.A momento frequentano ragazzi con autismo e sindrome di asperger e le attività sono costruite in base alle loro capacità.La tessitura a mano a differenza di quanto si pensi, non è un attività destinata a solo a persone con autismo a basso funzionamento. Anzi! La tessitura a mano è un attività alla quale possono partecipare tutti coloro che mostrano interesse e attitudine senza preclusioni di alcun genere. Per alcuni è considerata terapeutica in quanto rilassa, aiuta a ritrovare del tempo per sé, aggiunge gratificazione e sostentamento alla propria autostima, a volta aiuta a ritrovare il filo del discorso, a volte se il discorso si fa troppo complesso aiuta a perderlo……..

FILATIBAN900


 

Il 14 aprile 2016 abbiamo finalmente firmato una convenzione con il Comune di Milano Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della salute grazie alla quale ci è stata  assegnata una stanza presso la Casa Solidale sita in Villa Finzi a Milano MM Gorla. Finalmente le nostra attività potranno riprendere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOP